Acqua Alcalina Kangen e l’acqua in bottiglia

Perché Acqua Kangen è anche una scelta ambientale

Abbiamo parlato nel precedente articolo dell’acqua del rubinetto, e di quali sono le sostanze chimiche presente nell’acqua di acquedotto, e come Acqua Kangen sia invece alcalina e priva del cloro e di agenti chimici.

Ora cerchiamo di comprendere più da vicino cos’è l’acqua in bottiglia.

acqua alcalina

Il Business dell’acqua in bottiglia

L’acqua in bottiglia, prima di tutto, è un business che genera cifre da capogiro. Miliardi di euro ogni anno girano attorno al business dell’acqua minerale imbottigliata.

Si parla di centinaia di miliardi di euro ogni anno, che vanno ad alimentare un sistema che risulta totalmente indifendibile, sotto ogni punto di vista.

Vorrei portare la tua attenzione verso un aspetto fondamentale, legato al consumo di acqua in bottiglia.

Facciamo un esempio. Prendi dell’acqua di sorgente, pura, incontaminata. Versala in un contenitore che sia perfino sterilizzato e lasciala per un periodo di due settimane circa.

Bene, vedrai come dopo 15 giorni, l’acqua pura ed incontaminata proveniente dalla sorgente, sarà da buttare via.

L’acqua che scorre sui torrenti e dalle sorgenti, è acqua viva, acqua in movimento, mentre l’acqua racchiusa all’interno di un contenitore, tende a perdere le sue proprietà e divenire acqua morta.

Come fa l’acqua in bottiglia, quella che troviamo sugli scaffali dei supermercati, ad avere invece scadenze di anni, quando anche l’acqua più pura non potrebbe resistere che pochi giorni? La risposta è ovvia.

Un altro aspetto importante. Hai ma fatto caso a come viene trasportata l’acqua in bottiglia da un capo all’altro del paese?

I bancali di acqua imbottigliata vengono caricati sui camion, che a secondo della stagione vengono sottoposte a temperature roventi durante l’estate, e glaciali durante i periodi invernali.

Se l’acqua contenuta nelle bottiglie viene sottoposta a temperature estreme, come spesso avviene, perdono le loro proprietà.

Immagina i camion che d’estate trasportano acqua su e giù per l’Italia, stipando i bancali di acqua in bottiglia nei camion che raggiungono temperature altissime, o quando vengono lasciate al sole oppure al gelo nei depositi commerciali.

Per approfondire, ti invito a scaricare cliccando qui, il DVD gratuito Acqua Kangen, dove potrai anche vedere dei test comparativi, fra alcuno tipi di acqua in bottiglia e l’Acqua Kangen, che mettono a confronto sia il grado di pH (potenziale di idrogeno), sia il grado di ORP, potenziale di ossido riduzione, aspetto fondamentale per una corretta idratazione e disintossicazione del corpo.

Un altro aspetto che viene spesso “dimenticato” dai mass media, è il grado terrificante di inquinamento ambientale derivato dal consumo di acqua in bottiglia.

Devi sapere che per contenere un litro di acqua, viene realizzato un contenitore di plastica. Per realizzare una bottiglia di plastica da un litro, viene impiegato un volume di acqua pari a 7 volte il contenuto della bottiglia.

Quindi, per realizzare una bottiglia di plastica da un litro, occorrono circa 7 litri di acqua. Questa stessa bottiglia conterrà poi un solo litro di acqua, sarà caricata sui camion, con conseguente inquinamento, e sarà poi venduta.

Oltre ad essere un acqua tendente all’acido e ossidante, nella maggior parte dei casi, il conseguente problema sarà lo smaltimento della bottiglia di plastica.

L’inquinamento derivato dalla plastica e dal consumo dell’acqua in bottiglia, è una emergenza che viene “sottovalutata”, ma è ormai di proporzioni terrificanti e disastrose.

Ti basta fare una breve ricerca sul web per renderti conto di cosa sta creando all’intero ecosistema l’inquinamento da plastica, e come il consumo di acqua in bottiglia sia una delle principali cause.

L’inquinamento derivato dal business dell’acqua in bottiglia sta devastando il pianeta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.