Acqua Alcalina Kangen ed il Cervello

Acqua Alcalina Kangen e Cervello

Acqua Alcalina Kangen: Pensare! Pensare! Pensare!

Si consapevole. Fidati del tuo cervello.

Ma come funziona il cervello umano?

Molti rimangono sorpresi nello scoprire che il cervello è formato all’85% di  acqua mentre il corpo al 70%.

Il cervello è circa 1/50 del peso del corpo, però richiede 1/20 delle scorte di sangue.

idratazione cervello

Acqua Alcalina Kangen

Si dice che le cellule del cervello necessitano del doppio dell’energia rispetto alle altre cellule del corpo, proprio perché il cervello è composto principalmente di acqua.

L’acqua trasporta le sostanze nutrienti al cervello ed elimina le tossine.



Richiedi un preventivo Gratuito e Personalizzato senza impegno e ricevi in omaggio il DVD Acqua Kangen, gli audio del Dott. Francesco Oliviero e l’Ebook sugli Usi di Acqua Alcalina Kangen.
acqua alcalina








New Graphic


Puoi immaginare i problemi legati alla disidratazione.

Poiché il cervello non può immagazzinare l’acqua e gli adulti perdono più di 10 tazze al giorno di acqua (attraverso la respirazione, la sudorazione e l’eliminazione dei rifiuti), è necessaria una una buona idratazioneper un corretto uso del cervello.

La chiave sta nel giusto equilibrio, ovvero un corretto stile di vita che comprenda una buona alimentazione, l’esercizio fisico ed una idratazione abbondante di Acqua Alcalina Kangen.

Tutti questi fattori contribuiscono a mantenere uno stile di vita sano ed armonico, con un cervello attivo e funzionante.

Disidratazione:  cervello, trasmissioni nervose, coordinamento e concentrazione

disidratazione

Disidratazione del cervello

Una buona idratazione è alla base del corretto funzionamento del tessuto cerebrale.

Anche un basso livello di disidratazione può interferire con la trasmissione nervosa, causando effetti negativi sulle normali funzioni cerebrali.

La coordinazione e la concentrazione, per esempio, possono essere influenzate mantenendo un’idratazione sana, specialmente con l’avanzare dell’età.

Quando sei disidratato di appena l’1%, vi è una diminuzione di ben il 5% delle funzioni cognitive.

Se c’è solo un calo del 2% di acqua nel corpo, questo può creare confusione, incapacità di memoria a breve termine ed una minore capacità di concentrazione.

Alcuni studi hanno rivelato che se la disidratazione del cervello si estende al corpo, le cellule cominciano a ridursi.

La soluzione Acqua Alcalina Kangen

Acqua Alcalina Kangen è assorbibile molto rapidamente dalle cellule e dal cervello grazie alla sua micro-struttura molecolare, molto più piccola delle normali acque, producendo energia immediata.

Acqua Kangen essendo micro strutturata è in grado di ridurre l’acidità e la disidratazione velocemente

Acqua Alcalina Kangen è anche un potente antiossidante.

Sostituire l’acqua con altri liquidi?

L’uso di caffè, the, bevande analcoliche, bevande sportive ed alcool non significa idratarsi.

Anche se alcune di queste bevande possono contenere alcuni minerali ed aminoacidi, contengono una grande quantità di zuccheri che provoca un aumento del livello di glucosio.

Il caffè, per esempio, disidrata il corpo.

Quindi pensaci bene prima di ingerire liquidi all’interno del tuo organismo che hanno effetti negativi sul corpo e sul cervello.

L’acqua del rubinetto?

È noto ormai a tutti che l’acqua del rubinetto contiene cloro ed altre sostanze contaminanti, e proprio a causa di questo problema molte persone hanno scelto l’acqua in bottiglia, finendo dalla padella alla brace.

Molte delle acque in bottiglia non hanno nessun potere antiossidante e contengono sostenze che gli permettono di avere scadenze di anni.

Prova a prendere l’acqua più pura che ci sia, metterla in un contenitore sterilizzato e lasciarla chiusa per 15/20 giorni.

Quando riapri il contenitore l’acqua è da buttare.

Figurati le acque in bottiglia che restano sotto il sole d’estate o stipate nei camion durante i viaggi a temperature torride o glaciali a seconda della stagione.

È ovvio che contengano sostanze estranee all’acqua per poter avere scadenze di anni.

Alcune di esse non hanno nemmeno un pH tendente verso l’alcalino, ma bensì verso l’acido, ed hanno effetti ossidanti.

Quest’acqua, come tutte, se bevuta finisce anche nel tuo cervello.

Quindi è bene scegliere accuratamente quale acqua si decide di bere per idratare il corpo ed il cervello.

Possiamo dire che bisognerebbe pensare non solo a Kangen, ma pensare con Acqua Alcalina Kangen.

Richiedi tutte le informazioni sui modelli Acqua Alcalina Kangen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.